Boeing

Volotea Investe su Verona: al via due Nuove Rotte per Bari e Palermo

ottobre 10th, 2012

 

Previsti
due nuovi collegamenti dal Catullo verso il Sud Italia.
Disponibili
fino al 21 ottobre biglietti con la speciale tariffa promozionale di
lancio a soli
9 Euro a tratta, tasse aeroportuali incluse

Verona, 8 ottobre 2012
Volotea, la compagnia aerea low-cost che collega città di medie e piccole dimensioni, investe su Verona e potenzia la propria offerta di volilanciando due nuove tratte che collegano l’aeroporto Valerio Catullo con Bari (20 dicembre 2012) e Palermo (29 marzo 2013).


Per tutti i viaggiatori dell’aeroporto di Verona, ritagliarsi qualche giorno per scoprire le bellezze del Sud Italia da oggi sarà ancora più facile, comodo e soprattutto conveniente grazie alla speciale tariffa promozionale di lancio a soli 9 Euro a tratta (tasse aeroportuali incluse) 
valida fino al 21 ottobre 2012.

Siamo molto felici di poter annunciare l’avvio di due nuove rotte presso l’aeroporto di Verona – afferma
Loredana Tramontano, Responsabile Sviluppo Volotea 
– I collegamenti verso il Sud Italia daranno a tutti gli abitanti del bacino e delle zone limitrofe, la possibilità di poter scoprire città ricche di fascino, storia e cultura come Bari e Palermo, incrementando allo stesso tempo il flusso di viaggiatori che
vogliono visitare Verona
. Non è un caso che l’inaugurazione del volo per Bari sia prevista per dicembre: Volotea vuole, infatti, rispondere alle esigenze di chi – in vista delle festività natalizie – sta già pensando a una soluzione pratica, economica e diretta per fare visita ai parenti lontani. Abbiamo invece programmato la partenza del collegamento con Palermo per marzo 2013, offrendo così a tutti i viaggiatori la possibilità di concedersi una vacanza nella suggestiva cornice del barocco palermitano”.

L’attenzione del mercato per l’Aeroporto di Verona è oggi confermata dall’annuncio dell’apertura di nuovi collegamenti da parte di Volotea, con cui costruiremo progetti di sviluppo solidi e progressivi – ha commentato Paolo Arena, Presidente della Catullo Spa la presenza oggi di Volotea testimonia l’impegno dell’aeroporto per offrire al territorio il migliore servizio possibile, per garantire ai propri passeggeri di spostarsi in Italia e nel mondo con facilità e agevolare attraverso i collegamenti aerei flussi turistici, che generano indotto economico e occupazionale.
L’aeroporto e il territorio continueranno a crescere insieme con partner importanti e leali, come Volotea.”

Volotea, pur offrendo voli a tariffe davvero economiche, pone particolare cura nel servizio offerto,
sia a bordo sia a terra:
per esempio
i passeggeri possono usufruire gratuitamente della comodità di avere il posto assegnato.
Inoltre la nostra flotta si compone esclusivamente di
Boeing 717 configurati con 5 posti per fila (2+3), per un totale di 125 posti per aeromobile.
L’utilizzo di questi aerei, particolarmente spaziosi e con sedili comodi e leggeri,
permette di offrire ai passeggeri un ottimale livello di comfort durante ogni volo, per un’esperienza ancora più rilassante e confortevole.

Volotea continua ad espandere il proprio network di voli in Italia e in Europa con collegamenti diretti, comodi e con tariffe accessibili a tutti – aggiunge inoltre Valeria Rebasti, Italian Commercial Country Manager Volotea – Abbiamo da poco celebrato i nostri primi sei mesi di attività in Italia e, con lo scalo veronese, salgono a 14 gli aeroporti italiani in cui operiamo con la nostra flotta di Boeing 717.
Siamo davvero molto
soddisfatti dei risultati ottenuti fino ad ora e ci auguriamo, in futuro, di poter offrire ai nostri passeggeri un carnet di proposte sempre più ampio e strutturato”.

Le nuove rotte sono già in vendita sul sito www.volotea.com con la speciale tariffa promozionale di lancio a soli 9 Euro a tratta, tasse incluse, valida fino al 21 ottobre 2012. È inoltre possibile acquistare i biglietti Volotea presso le agenzie di viaggio e chiamando il call center Volotea all’199.208.717.

Verona
Valerio Catullo – Bari Palese Macchie

Verona
Valerio Catullo – Bari Palese Macchie

Bari
Palese Macchie – Verona Valerio Catullo

Lunedì

10.45
-> 12.05

08.55
-> 10.20

Giovedì

18.30
-> 19.50

16.40
-> 18.05

Venerdì

19.40
-> 21.00

17.50
-> 19.15

Domenica

16.30
-> 17.50

14.40
-> 16.05

 

Verona
Valerio Catullo – Palermo Falcone Borsellino

Verona
Valerio Catullo – Palermo Falcone Borsellino

Palermo
Falcone Borsellino – Verona Valerio Catullo

Lunedì

09.55
-> 11.35

07.55
-> 09.30

Mercoledì

20.00
-> 21.40

18.00
-> 19.35

Venerdì

20.00
-> 21.40

18.00
-> 19.35

Domenica

20.00
-> 21.40

18.00
-> 19.35

 

(Uff.Stampa Volotea)

Decollo da Verona Boeing 737-800NG Neos

agosto 7th, 2012

Decollo dall’aeroporto di Verona, Valerio Catullo, direzione Marsa Alam, Egitto.
Boeing 737-800NG Neos, marche I-NEOT.

Nasce Volotea

marzo 10th, 2012

In dirittura d’arrivo una nuova compagnia low cost che collegherà piccole e medie destinazioni italiane e internazionali.
Si tratta di Volotea il cui èprimo volo è previsto per il 5 aprile dal Marco Polo di Venezia.
La compagnia avrà base a Barcellona e si svilupperà in un primo momento su Italia, Spagna e Francia per poi estendersi nel resto d’Europa. A crearla sono stati Carlos Muñoz e Lázaro Ros, già fondatori della low cost spagnola Vueling.
Come precisato da una nota della Save, dallo scalo veneziano la compagnia collegherà città di medie dimensioni ancora poco servite da voli non stop, applicando formule tariffarie low fare.

testo da:viaggiare.net
foto da: Volotea area stampa

Il nuovo Canova di Treviso

dicembre 18th, 2011

A due settimane esatte quasi dall’apertura del nuovo scalo trevigiano si sono già resistrati i primi voli charter che han portato nella marca due squadre di rugby come spesso è accaduto in passato. Ci sono già dunque le prime novità sui nuovi voli, con la Nordstar che dal 31 dicembre al 17 marzo collegherà Treviso con Mosca Domodedovo con uno dei suoi 737-800, che atterrerà alle 7.30 per poi ripartire un’ora dopo, per ogni sabato. Trattasi del primo charter invernale per Treviso. Qui di seguito alcune foto dei primi giorni dopo la riapertura del Canova con lo special guest alla fine.

Ed infine lui:

trattasi dell’ATR della danube wings atterrato il giorno prima da Lione nel tardo pomeriggio ed in partenza nella serata di ieri per la stessa destinazione. Interessante la colorazione, che riporta parte (credo) dei colori della compagnia africana Confort Air a cui è stato prestato per un paio di mesi nella primavera di quest’anno. Il volo portava la squadra di rugby del Lyon, che ha giocato un match di Challenge Cup contro il petrarca Padova.

DISASTRO AEREO ETHIOPIAN AIRLINES

settembre 30th, 2011

Faccio riferimento al disastro aereo del 4 gennaio 1973 che ha coinvolto un aereo merci delle linee aeree etiopiche in partenza dall’aeroporto di Fiumicino.

Le commissioni di inchiesta nominate all’epoca hanno ipotizzato un errore in fase di decollo, e piu’ esattamente un anticipo della velocita di rotazione vr in fase di decollo. ma per gli addetti ai lavori la realta’ mai venuta alla luce e’ ben altra.Su quell’aereo furono caricati numerosi pallet contenenti barattoli di latta vuoti ( non sorridete vi prego ma i documenti di carico dichiaravano questo ).

Opinione di tutti gli operatori areoportuali che contenesse armi destinate ad Addis Abeba per un conflitto con la somalia.

A questi contenitori chiamati tecnicamente pallets erano affissi dei cartellini che indicavano il peso caricato in libbre, mentre in realta’ il peso effettivo era in kg.  che e’ circa il doppio del peso dichiarato.

Questo macroscopico errore ha determinato una errata comunicazione al pilota dell’effetivo peso del carico di gran lunga superiore al massimo consentito al decollo per un boeing 707, con la conseguenza che l’aereo non e’ riuscito a decollare.

Ha infatti sfiorato gli alberi della pineta posta al< limite della pista toccandoli con il carrello e schiantandosi al suolo 500 metri piu’ avanti.

Preciso che i barattoli nello schianto hanno avuto un effetto dirompente perche’ l’aereo stranamente si e’ disintegrato completamente  illuminando a giorno l’intera area aeroportuale alle ore 4,15 del mattino.

Ho ritenuto precisare quanto sopra’ poiche ho letto di recente su un blog una versione dei fatti non rispondente alla realta’ anche per rispetto delle vittime di quel disastro. S

Saluti a tutti

La Scatola Nera Preverrà gli Incidenti

settembre 15th, 2011

La scatola nera, il registratore indistruttibile che racchiude tutti i segreti di ogni volo aereo, molto presto potrebbe essere utilizzata anche per prevenire gli incidenti.

Un programma in grado di analizzare rapidamente i dati conservati nella sua memoria permetterebbe infatti di individuare con maggiore certezza eventuali anomalie e guasti relativi al velivolo, dando quindi la possibilità di effettuare riparazioni mirate prima che l’aereo venga rimesso in pista. Il metodo, sperimentato dai ricercatori del Massachusets Institute of Technology (Usa) e dell’Universidad Pontificia Comillas (Madrid, Spagna) guidati da John Hansman, sarà presentato alla Conferenza sui Sistemi Digitali di Avionica in programma a Seattle a ottobre (Usa).

In genere, il registratore di volo viene utilizzato dopo un incidente aereo per ricostruirne la dinamica e risalire alle cause che lo hanno provocato. Oltre ai suoni e alle voci della cabina di pilotaggio, infatti, la scatola nera registra, ogni secondo e per molte ore consecutive, centinaia di parametri meccanici diversi, dal rendimento dei motori alla posizione, accumulando una mole enorme di dati. Informazioni che le compagnie aree possono controllare anche per garantire la sicurezza a bordo.

Ma secondo Hansman questa operazione richiederebbe molto tempo e la conoscenza a priori dei parametri da ispezionare: “Con questo approccio potrebbero mancare agli operatori le informazioni chiave per migliorare la sicurezza e le operazioni di volo”, ha spiegato lo scienziato.
Per potenziare il sistema di controllo i ricercatori hanno quindi pensato di esaminare i dati registrati nella scatola nera usando il metodo statistico della “cluster analysis”: in poco tempo un apposito programma estrae i dati dei singoli voli e li suddivide in gruppi, mettendo insieme quelli che hanno le stesse caratteristiche. I dati di volo anomali – quelli cioè che non rientrano in nessun insieme – vengono in seguito controllati dagli operatori per verificare se siano o meno dovuti a dei guasti meccanici.

Per testare la loro idea, gli scienziati hanno quindi applicato questo metodo ai parametri riguardanti 365 voli internazionali (effettuati da alcuni Boeing 777 di un’unica compagnia, nell’arco di un mese di attività), analizzando dati come la posizione del velivolo, la velocità e l’accelerazione, il vento, la pressione e la temperatura. Secondo i ricercatori, tra le anomalie messe in evidenza dal programma (come la poca potenza, la difficoltà di rotazione al decollo o la quota troppo bassa in fase di atterraggio) la maggior parte sarebbe dovuta ad azioni dell’equipaggio. “Ma il bello di tutto questo – ha concluso Hansman – è che non si è tenuti a conoscere in anticipo cosa sia normale, perché il metodo stesso trova la norma grazie agli insiemi generati”.

(Galileonet.it)
Riferimenti: Mit

11 Settembre 2001 – 11 Settembre 2011, Dopo 10 anni non si può dimenticare

settembre 11th, 2011

Twin Towers 11 Settembre 2001

Oggi è il decimo anniversario dei orrendi atti terroristici occorsi l’11 Settembre 2001.
Da quel giorno tutto è cambiato.
Un pensiero alle migliaia di vittime che perirono in quel giorno e nei giorni successivi.
Un pensiero alle famiglie che hanno perso i loro cari a causa di assurdi, abominevoli atti di terrorismo.

11 Settembre 2001 – 11 Settembre 2011, PER NON DIMENTICARE!!!

Meridiana Fly Acquisisce Air Italy

luglio 20th, 2011

Meridiana Fly e Air Italy si fondono per dar vita ad un’unica compagnia aerea da 800 milioni di fatturato. Il Cda dell’azionista di controllo della compagnia aerea dell’Aga Khan, Meridiana e di Meridiana Fly stessa hanno infatti approvato l’acquisizione di Air Italy Holding, societa’ che controlla Air Italy, per 89,9 milioni di euro che non saranno versati ai soci di Air Italy ma varranno in conto futuro aumento di capitale, per consentire loro di avere il 37% della nuova societa’ al termine dell’operazione.

Meridiana avra’ una quota del 41%. In base agli accordi, Merdiana Fly lancera’ quindi due aumenti di capitale per complessivi 231 milioni.

Il nuovo gruppo manterra’ la sua focalizzazione strategica sulla Sardegna e consolidera’ la sua posizione sui principali mercati italiani attraverso un’offerta sia di linea, sia charter. Il nuovo Gruppo operera’ con un flotta complessiva di circa 35 aeromobili (Airbus, Boeing e MD80), mentre la sede restera’ ad Olbia, con alcune attivita’ operative concentrate su Malpensa dove le societa’ hanno gia’ oggi il loro centro operativo.

L’amministratore delegato di Meridiana Fly, Massimo Cheli, ha rassegnato le dimissioni e il Cda, in seguito all’approvazione del piano di integrazione con Air Italy, ha nominato Giuseppe Gentile, socio di riferimento di Air Italy e futuro socio di Meridiana Fly, quale nuovo amministratore delegato.

(ASCA)

Boeing 737-800

Un paio di foto

maggio 15th, 2011

Sono stato per un viaggio e sono riuscito a fare tante foto.

Cominciamo con un Dash Q-100 di Air Canada Jazz


Un Embraer 170 di Air Canada


Un Boeing 777 di Air Canada


Un Airbus A330 di Air Transat


Un Boeing 737-800 della American Airlines


Un Airbus A330 della Swiss


Ed ecco la sorpresa: un Airbus A380 Air France su cui poi ho volato.


Questo bisonte del cielo e’ il miglior aereo su cui ho mai volato, ho volato in classe economica ma il mio sogno sarebbe di volare in First Class sull’ A380 dell’ Emirates.


Un altro Airbus A33o dell’ Air Canada.


Un Dash Q-300 della Hydro-Quebec.


Un CRJ-900 della Delta Connection


Un Embraer 170 della United Express


Un altro Boeing 777 dell’ Air Canada


Ed infine un Boeing 757 della Delta Airlines in livrea SkyTeam


Spero che le foto siano di vostro gradimento.

 

Kevin

Next »